La Celosia, il fiore di velluto d’autunno

Celosia plumosa gialla e rossa
La Celosia, con i suoi pennacchi e le sue creste di gallo dai mille colori, è una macchia di allegria per aiuole, decorazioni e matrimoni d’autunno!

Oggi ti portiamo a conoscere la Celosia, pura meraviglia autunnale.

Con i suoi pennacchi che sembrano dipinti da un artista e le creste di gallo che si ergono con maestosità in un tripudio di colori vivaci, questa pianta riveste le tue aiuole e diventa protagonista delle tue soluzioni décor con sfumature calde di rosso, arancio e giallo che creano una scenografia perfetta per l’autunno.

Indice: la Celosia autunnale

Segui Floralist sui Social!

Conosciamo la Celosia

La Celosia, appartenente alla famiglia delle Amaranthaceae, è una pianta con fiori piumosi molto particolari per forma e consistenza, simili a “coralli di velluto”, che fiorisce nei nostri giardini in estate e autunno come le dalie, raggiungendo anche un metro di altezza (le piante più alte si coltivano per produrre fiori recisi).  

Il suo aspetto festoso e ornamentale e i colori che ricordano il tramonto (giallo, arancione, rosso, crema, rosa e viola) rendono le diverse varietà adatte ad aiuole, bordure e contenitori.

Gli steli riflettono il colore dei fiori e presentano foglie ruvide verde scuro, bronzo o bordeaux con profonde nervature.

Origini ed etimologia del nome

Il suo nome, attribuitole da Linneo nel 1700, deriva dal termine greco “keleos”, ossia ”ardente”, “fiammeggiante”, per il colore delle infiorescenze (precedentemente era chiamata “amaranto”); i generi Amaranthus e Celosia sono molto simili e differiscono per l’ermafroditismo dei fiori.

La Celosia argenteada cui derivano le altre specie, è originaria dell’Asia tropicale, dell’Africa e del Sud America; ama i climi tropicali e tollera la siccità, presenta capolini (infiorescenze costituite da fiori sessili, inseriti, a forma di disco, su un asse raccorciato e simili a fiamme ardenti) e fu importata in Europa nel 1500.

Le specie Cristata e Plumosa

La Celosia cristata ha un aspetto corallino, simile alla cresta di un gallo, ed è infatti conosciuta volgarmente come “cresta di galloè la più nota e diffusa con fiori di colore rosso carminio o gialli, riuniti in infiorescenze a spiga, larghe 10-12 centimetri; il fusto è carnoso con foglie verde brillante.

Prende nomi diversi a seconda dei paesi in cui prolifica: in Messico è chiamata “flor de terciopelo” (fiore di velluto), in Nigeria e Africa occidentale “soko yokoto” (“fai tuo marito grasso e felice”); la spicata ha fiori appuntiti simili al grano e profuma di erba.

Celosia cristata rossa

La Celosia argentea plumosa, conosciuta come “amaranto piumosoè invece alta circa 40 centimetri, è molto ramificata, presenta fusti carnosi, foglie ovali e fiori riuniti in infiorescenze a spiga di vari colori a seconda della varietà, che vengono spesso essiccati e conservati perché mantengono il loro colore originale per molto tempo.

Celosia plumosa arancione

Simbologie legate a forme e colori

Le forme particolari dei suoi coloratissimi fiori la rendono ricca di significati simbolici legati all’amore e all’affetto: in Africa occidentale si dice che abbia un potere magico ed è simbolo di amore senza fine.

Per l’aspetto esotico è anche associata all’allegria e può simboleggiare forza e immortalità (sono piante forti, resistenti, dure e belle anche durante le tempeste) e coraggio (rappresentano l’audacia e sono il fiore perfetto per stimolare la forza d’animo).

Celosia rossa
Celosia plumosa gialla
Celosia plumosa viola

Il significato onirico della Celosia

Sognare la Celosia è considerato generalmente di buon auspicio: per le donne incinte significa che partoriranno una figlia femmina, per le “single” che incontreranno il vero amore, mentre nei sogni maschili indica prosperità e abbondanza.

Nella cultura cinese questa pianta è associata al “simbolismo del gallo” (animale legato al buon augurio contrastante gli spiriti maligni); nelle antiche religioni i suoi fiori, simili a fiamme, erano usati durante culti, rituali religiosi e funerali per le tonalità colorate che rendono il giorno allegro e gioioso (in Messico decorano altari, santuari e tombe durante le feste, come il “Día de los Muertos”).  

La Celosia in cucina

Alcune varietà di Celosia sono commestibili e sono apprezzate per il loro valore nutrizionale (ferro, proteine, calcio, vitamina A e C e fosforo); la Celosia argentea giovane ha foglie morbide e saporite, quella più matura amare; è utilizzata come ingrediente in molte cucine del mondo:

  • in Africa occidentale la “cresta di gallo argentata” è coltivata per le foglie verdi
  • in Nigeria è utilizzata come ortaggio; le sue foglie sono incorporate in stufati con cipolle, melanzane, carne o pesce, burro di arachidi e peperoncino
  • in Congo e Benin è usata nelle zuppe e con il mais
  • in Indonesia, nelle Indie Occidentali e nello Sri Lanka può anche sostituire gli spinaci o è usata come contorno per diverse pietanze.

Festività e celebrazioni

I colori vivaci e le forme particolari, con fiori simili a piume (festosi e adatti anche alle decorazioni dell’albero di Natale), rendono le Celosie perfette per molte occasioni e regali.

In alcune culture costituiscono il fiore tradizionale regalato durante il Labor Day e le feste di calcio. Il tipo “piumato”, o “a cresta”, è usato per i bouquet e può durare, in vaso, 1-2 settimane. Se viene seccata può essere adoperata per creare decorazioni floreali casalinghe.
Perfetta per i centrotavola, è indicata nei matrimoni autunnali per le sue tonalità ispirate ai colori del tramonto e può essere mescolata con le fioriture tradizionali; si può adattare perfettamente come “boutonnieres” (fiori all’occhiello) per i matrimoni e per guarnire le torte nuziali.

Foto di apertura di hartono subagio da Pixabay

Patrizia Sivori

Questo articolo è stato curato da un’amica di Floralist:
Patrizia Sivori, Dottoressa in Lettere Moderne, Specialista in Beni archivistici e librari, con una passione per gli antichi libri di botanica, gli erbari medievali, le piante e la letteratura. 
Alla prossima!

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle Vota l'articolo!
loadingLoading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *