Bacche rosse, i frutti del bosco

Bacche rosse: i frutti del bosco
Scopri le bacche rosse - ribes, goji, lamponi - alleate preziose nelle diete vegan, vegetariana e crudista, e la ricetta della Lemon Pie ai lamponi!
Parliamo di bacche, cibo “super food” amato nelle diete vegan, vegetariana e crudista, preziose per la salute e facili da coltivare. Tra queste, vieni a conoscere con Floralist le proprietà delle bacche rosse e gusta la ricetta del Lemon Pie ai lamponi della Scuola di cucina e pasticceria Chef Gourmet, amica di Floralist!

Indice: alla scoperta delle bacche rosse!

Segui Floralist sui Social!

10 bacche rosse tutte da gustare!

Mora

bacche rosse mora

Le more sono un frutto (selvatico o coltivato) del genere Rubus e hanno un sapore acidulo adatto a stemperare i sapori dolci ed esaltare preparazioni salate. Sono ricche di nutrienti, vitamina C e K, fibre, manganese, antiossidanti e proprietà benefiche per la salute, utili per contrastare le malattie croniche e dell’invecchiamento, hanno proprietà antibatterica e antinfiammatoria e contro la perdita di memoria.

Mirtillo rosso

Tra le bacche rosse, il mirtillo rosso
Il Vaccinium macrocarpon è un arbusto sempreverde originario del Nord America. Fiorisce a giugno e a settembre, produce bacche rosse ricche di proteine, vitamine (A-B6-C-E-K ) e sali minerali. Estratti, polveri, capsule e compresse curano infezioni urinarie, gengiviti e artrite reumatoide (proprietà antinfiammatorie e antiossidanti). Frutti e foglie contrastano patologie vescicali e diabete, proteggono stomaco e fegato, controllano la glicemia postprandiale e sono impiegate per bevande, salse, ricette dolci e salate, crumble e pound cake, arrosti di vitello e risotti.

Lampone

ciotola di lamponi, tra le bacche rosse più amate
Appartenenti alla famiglia delle Rosacee , maturano, dolci e succosi, tra luglio e settembre, nei boschi e nelle zone collinari e contengono proprietà e benefici per l’organismo. Considerati frutti “brucia grassi” per la presenza di chetone, queste bacche rosse sono drenanti, dimagranti, antinfiammatorie, antitumorali, stimolanti del metabolismo. Sono antiossidanti per l’elevato contenuto di vitamina C, tannini, polifenoli e acido elagico, grazie alle fibre saziano e aiutano l’intestino mentre le vitamine C ed E rendono la pelle elastica, stimolando la produzione di collagene.

Bacca di Goji

Le bacche rosse di Goji essiccate

Originarie degli altipiani innevati di Cina e Tibet, di forma allungata e fragranza fruttata, sono bacche rosse ricche di principi attivi. Si consumano essiccate a colazione, per muesli o yogurt vegetali, in spuntini, dolci, insalate, frullati, tavolette di cioccolato.

Possiedono vitamina C e A e sali minerali, hanno proprietà antiossidanti, proteggono occhi e retina, combattono lo stress, favoriscono il sonno, riducono fatica e debolezza.
La loro azione idratante e antiossidante contrasta l’invecchiamento cutaneo, favorisce la bellezza della pelle, rendendola morbida ed elastica grazie a proprietà elasticizzanti e nutrienti. Ottimo anche l’olio per i capelli danneggiati e sfibrati.

Ribes rosso

Le bacche rosse del ribes

I ribes rossi (della famiglia delle Sassifragacee) sono frutti di bosco tondi, rosso vivo e crescono su arbusti originari dell’Europa occidentale. Perfetti per le diete, sono ricchi di proprietà, pochi grassi e calorie. Il forte sapore aspro risalta conserve, succhi, frullati e marmellate, in abbinamento a cibi salati, carne e pesce, insalate, contorni estivi e dolci saporiti.

Ricchi di vitamina C, sono immunostimolanti, riducono stanchezza e affaticamento, regolando metabolismo e sistema nervoso, stimolando il collagene (essenziale per pelle, ossa e denti). Le fibre agevolano la funzionalità intestinale mentre il potassio protegge sistema nervoso e muscoli e regola la pressione sanguigna.

Bacca di Jujube o “giuggiola”

Le bacche rosse di giuggiola
Sono piccoli frutti dolciastri marrone-rossastro prodotti dalla “Ziziphus Jujuba”, una pianta coltivata in Cina, Marocco, Corea e India come ornamento e portafortuna. Queste bacche rosse hanno proprietà lassative, lenitive, antiinfiammatorie e antispastiche, utili per cuore, vasi sanguigni e metabolismo. Ricche di carboidrati, vitamine e sali minerali, contrastano tumori, stanchezza, inappetenza, faringiti, diarrea, bronchiti e anemia. Molto energetiche, utili contro ansia e irritabilità, rafforzano il sistema immunitario, prevengono i malanni stagionali, favoriscono l’attività ormonale e neuronale, la salute di ossa, muscoli, pelle, le capacità cognitive e recettive, regolano la pressione, leniscono le scottature, depurano il fegato, curano nefriti, disturbi nervosi, insonnia e palpitazioni. Sono ottime crude, bollite, cotte, stufate o essiccate, per infusi e decotti con le radici, confetture, biscotti, torte, dolciumi, caramelle, sciroppi, liquori zuccherini (il “brodo di giuggiole” e il brodo di Arquà).

Pepe rosa

bacche rosse pepe rosa

È ricavato dal frutto di Shinus molle, un albero sempreverde latino-americano. Simile a una bacca, è un “falso pepe” dal sapore delicato e dolce e contiene poche calorie, tannino, glucosio e gommo-resine con azione purgativa e antigottosa.
È diuretico, stomachico, stimolante e antisettico, prezioso contro mal di denti, dolori mestruali, ferite, infezioni e reumatismi.

Schisandra

Le bacche rosse di schisandra
La Schisandra chinensis è un rampicante tipico di Cina settentrionale, Russia e Corea, produce bacche rosse arancio dal sapore acido, dolce-amaro, salato e pungente (da cui si ricava il the Omija-cha). Essiccate, queste bacche rosse sono utili per preparati erboristici antiossidanti, energizzanti, antistressogeni, cardiostimolanti, vasodilatatori, normo-pressori, antitussivi, antibatterici, espettoranti, che riducono tossine, sudorazione e perdita di sali minerali. Le vitamine A ed E abbelliscono la pelle e proteggono il fegato, combattono tosse, asma, insonnia, stress, diarrea cronica, sudori notturni e spontanei, sete, impotenza, esaurimento fisico ed eccessiva diuresi. L’olio essenziale contiene acido citrico, malico, tartarico, monosaccaridi, resina, pectina, fosfolipidi, steroli e tannini.

Acerola

Le bacche rosse di Acerola
La Malpighia punicifolia è una pianta arbustiva, originaria dell’America centro-meridionale e coltivata in Brasile. I frutti sono esternamente simili a ciliegie e internamente a mandarini, con spicchi aciduli rosso-arancio. La concentrazione di vitamina C è 20-30 volte superiore a kiwi e arance e contengono vitamina B, provitamina A (stessa quantità delle carote), sali minerali, ferro, calcio, fosforo, potassio e magnesio. Naturali antiossidanti e immunostimolanti, grazie a polifenoli e carotenoidi, prevengono sintomi influenzali, raffreddori e malattie respiratorie, sono ottime a colazione in frullati con mele, banane, zenzero, frutta secca, mango, carota, arancia.

Uva ursina

Le bacche rosse di uva ursina
L’uva ursina è un arbusto boschivo, un’erba officinale le cui foglie sono impiegate per tisane e decotti. I fiori rosa sbocciano a grappoli in primavera trasformandosi in bacche rosse, con proprietà antibatteriche e diuretiche, utili per cistiti, uretriti e prostatiti, contro Escherichia coli e Streptococcus.

E a proposito di frutti rossi, ti consigliamo anche di riscoprire il corbezzolo, sapore mediterraneo spesso dimenticato, cui abbiamo dedicato un approfondimento speciale.

Ricetta del Lemon Pie ai lamponi

Ingredienti

  • Per la frolla
    250 gr farina debole, 2 tuorli, 80 gr zucchero a velo, 160 gr burro
  • Per il lemon curd
    40 gr succo limone, 168 gr burro, 135 gr zucchero
    80 gr tuorlo, 1,5 gr gelatina
  • Per la meringa all’Italiana
    200 + 50 gr zucchero, 50 gr acqua, 125 gr albume, 1 pizzico di sale

Procedimento

1 Per il lemon curd sciogli a fuoco basso ½ dello zucchero con il burro e il succo di limone. In una boule mescola i tuorli, poi quando la crema è sciolta, aggiungi ai tuorli e rimetti sul fuoco a 82°. Unisci fuori dal fuoco la gelatina idratata in acqua fredda e asciugata, poi fai raffreddare.

2Per la frolla mescola insieme il burro con la farina fino ad ottenere un composto simile alla sabbia; aggiungi i tuorli e infine lo zucchero. Lascia riposare in frigorifero per una notte, poi cuoci a 160°.

3 Per la meringa, cuoci a 121° i 200 gr di zucchero e l’acqua e versali a filo sugli albumi precedentemente montati a velocità alta con lo zucchero rimasto (50 gr), da aggiungere solo dopo che gli albumi avranno iniziato a schiumare. Inizia a montare gli albumi quando lo sciroppo è a 110°, monta fino a quando la meringa si raffredda a 25°.

4 Per il montaggio, poni il lemon curd sulla frolla, sopra la meringa fiammeggiata con il cannello, volendo cristalli d’oro e lamponi a decorare.

Il risultato sarà questo!

Lemon pie con lamponi

Consigli per gli acquisti

Aboca, azienda leader nella produzione di dispositivi medici a base di sostanze naturali, produce integratori contenenti estratti di bacche rosse di acerola (ricche di vitamina C, quercetina e antocianine) per ridurre stanchezza e affaticamento in periodi di spossatezza, convalescenza, attività quotidiane impegnative, cambi di stagione.

La vitamina C contribuisce al funzionamento del sistema immunitario, protegge le cellule dallo stress ossidativo e agevola il sistema nervoso, la formazione di collagene (per ossa, cartilagini, denti, gengive, pelle) e accresce l’assorbimento del ferro. Lo sciroppo con succhi concentrati di sambuco e acerola agevola le difese dell’organismo ed è ottimo nella stagione invernale.

Gli opercoli contenenti acacia e sambuco aiutano a coadiuvare le naturali difese dell’organismo nei periodi di intenso studio e lavoro, nello sport e nelle situazioni stressanti.

Il Cyanidin-3 è un mix di succhi concentrati di mirtillo (antiossidante), sambuco (difese organismo, riduzione di stanchezza e affaticamento) e mora.

Integratori contenenti estratto di schisandra supportano la memoria e favoriscono la performance cognitiva, aumentando l’adattamento allo stress durante lo studio e il lavoro.

L’estratto di bacche rosse di goji contribuisce a regolare la funzionalità dell’apparato cardiovascolare mentre il concentrato di uva ursina (in opercoli), grazie alle sostanze contenute nelle foglie (arbutina), agevola la salute delle vie urinarie.

Foto di apertura di Irita Antonevica, via Pexels

Patrizia Sivori

Questo articolo è stato curato da un’amica di Floralist:
Patrizia Sivori, Dottoressa in Lettere Moderne, Specialista in Beni archivistici e librari, con una passione per gli antichi libri di botanica, gli erbari medievali, le piante e la letteratura. 
Alla prossima!

foto giulia chef gourmet

La ricetta del Lemon Pie ai lamponi è un regalo di un’altra amica di Floralist:
Giulia Steffanina è la resident chef e direttrice della scuola di cucina e pasticceria Chef Gourmet, sita a Roma. La scuola offre corsi professionali ed amatoriali, corsi per bambini, cooking party privati e di Team Building aziendali.

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 Media dei voti: 5,00 su 5)
loadingLoading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *